Bibliando , Sebina, biblioteca, opac, catalogo biblioteca, Lecce, biblioteche lecce, Catalogo biblioteche, Prestito libri, Libri online, Prestito online, Ricerca federata tra Cataloghi di biblioteche

10 novembre ore 17.30  - Auditorium Museo Castromediano di Lecce

10 novembre ore 17.30 - Auditorium Museo Castromediano di Lecce

Stampa e società nel Salento fascista” di Ettore Bambi

Quarant’anni dopo la prima edizione, che richiese due anni di paziente ricerca in archivi pubblici e collezioni private, il fascismo salentino viene nuovamente indagato da Ettore Bambi attraverso centosette testate periodiche (compresi i quotidiani) che dal 1919 al 1926 videro la luce nell’allora provincia di Lecce.
Si tratta della revisione e aggiornamento di un’opera - “Stampa e società nel Salento fascista”, edita originariamente da Lacaita ed esaurita da tempo - che il dibattito internazionale sui regimi totalitari e, nel nostro caso, il centenario della marcia su Roma, confermano d’attualità.
Cosi’ come si conferma la valutazione finale sulla società salentina dell’epoca, che il regime riuscì a malapena a scalfire nei suoi caratteri fondanti. Una popolazione sorniona e illuminata che isolava e circondava del vuoto chi non la sapeva guidare e costrinse la classe dirigente locale voluta da Achille Starace ad inseguire invano credibilità, a rinunciare ad ambiziosi progetti di quotidiani, a sopportare lazzi e sberleffi.
Nel contempo, l'analisi conferma l'impotenza politica di un ceto intellettuale libertario che aveva sempre guerreggiato di fioretto, e, rimandandosi a singolar tenzoni regolarmente eluse, aveva segnato, insieme, l'arte e il baratto della sua storia originale.
La nuova edizione del libro, riveduta, aggiornata, ampliata a 380 pagine, viene alle stampe grazie a Milella edizioni, e viene presentata all’auditorium del Museo Castromediano giovedì 10 novembre. Converseranno con l’autore il direttore dell’Archivio di stato di Lecce, Donato Pasculli, la consigliera dell’Ordine regionale dei giornalisti, Francesca Sozzo, il direttore dei poli bibliomuseali di Puglia, Luigi De Luca, l’editore Milella con Carlo Alberto Augieri e il Rettore dell’Università del Salento, Fabio Pollice.
Nel corso dell’evento saranno proiettati filmati dell’Istituto Luce sulle visite del Duce a Lecce, fotografie tratte dall’archivio di Giuseppe Palumbo del Museo Castromediano, stampe delle testate conservate presso la Biblioteca “N.Bernardini”; prima della conversazione, si ascolteranno musiche originali del ventennio e brevi letture di una selezione di articoli.
Al termine, la Pro Loco di Lecce offrirà un calice di vino delle Cantine Claudio Quarta vignaiolo.